025 – In dreams…

I close my eyes, Then I drift away
Into the magic night. I softly say

Un giorno Max ha perso la pazienza con Arrighe e gli ha detto “ovviamente non vediamo il calcio alla stessa maniera”. Ben detto Max. 

Der-Spjegel-copertina-1.jpgCdHS_5PWoAAC8WW

Nell’isterismo di treni che deragliano, di hash tags di ripicca, ecco dal solito merdame che circonda il calcio sfiorire un fiore bellissimo. Ma andiamo con ordine e partiamo con le certezze:

I tedeschi hanno cattivo gusto. Questo e’ un dato di fatto inconfutabile. Ho visto presentatori tv con il mullet e pure i pantaloni in pelle. Non negli anni 70 ma tipo 4/5 anni fa. Quindi era abbastanza prevedibile che il tweet in tipico umore tedesco (digeribile solo da loro) fosse di cattivo gusto. A chi dice che gli Juventini sono permalosi faccio notare che treni e nazismo sono abbastanza correlati e si, i treni entravano dentro ai campi che io, a differenza di molti, ho pure visitato. Detto cio’ e’ interessante il fatto che loro abbiamo sfortunatamente usato il treno per dire “fine della corsa”. Cioe’ la juve non si dipingeva come treno in corsa quindi, si, io al capo twitter un paio di mazzate nei coglioni gliele darei. Potevano per esempio usare un Fiorino Fiat. 

I tedeschi odiano gli italiani e si considerano superiori. Ricordate il Franz dare del pensionato a Buffon? E i media tedeschi che prevedevano una grande vittoria della Germania nella famosa semi finale del 2006? Ecco Appunto. Posso anche aggiungere la famosa copertina di Der Speigel con la pistola sugli spaghetti o il simpatico trafiletto su Schettino in cui gli italiani era classificati come Cecco, il nipote del fornaio: culo basso, butterato e con alito da fogna di Calcutta sulla spiaggia a non fare un cazzo (per gli amanti di Fantozzi). 

“Maccarone mi hai provocato, ‘mo te magno”. Ecco gli italiani, nel loro piccolo s’incazzano. 

E ora che abbiamo fatto un’orgia di qualunquismi parliamo della partita. Come detto Allegri ha fatto il capolavoro tattico, qualcosa che Conte si puo’ solo sognare. E’ arrivato a Monaco convinto delle sue idee, come lo vuole Sacchi e non curante delle assenze ha piazzato una formazione inedita e per nulla difensivista. Perche’ Max ha capito che il Bayern tanto forte psicologicamente non lo era. Ha capito che gli ultimi 30 minuti di Torino non erano stati un totale blackout del Bayern ma piuttosto una realizzazione da parte della sua squadra che si, se la potevano giocare. Ma il Bayern e’ superiore come tasso tecnico. E allora? Cosa non ha funzionato per i tedeschi?

Semplice – hanno invaso la Russia in Inverno. 

Chiaramente avere annunciato il cambio di allenatore a Dicembre e’ stato un atto di omnipotenza a cui nemmeno il santone Guardiola e’ riuscito a porre rimedio. E’ anche abbastanza chiaro che Guardiola in Germania ha fallito. Non ha vinto la Champion e neanche ci e’ andato vicino. Fallimento totale. 

E’ chiaro che annunciare l’allenatore prematuramente e’ stato un errore mediatico colossale anche per il Manchester City che sta facendo e ha fatto di tutto per perdere il campionato. 

La Juve ha anche succhiato al Bayern 75 millioni. Coman certamente non li vale. E’ una riserva. Se lui ne vale 35 allora Zaza ne vale 50. Direi che Coman ne vale 10, 15 sulla fiducia e Zaza 25. Vidal e’ un giocatore in parabola discendente. A Torino lo avevano gia’ capito da un anno e non e’ un caso che contro il Barcelona i giocatori non pervenuti tra le file Juventine erano stati Tevez, Pirlo e Vidal. Era tempo di cambiare. 

Conta la squadra. Quando ho letto delle assenze di Chiellini, Marchisio e Dybala non ho fatto una piega. Per me potevamo passare solamente con un miracolo e quindi poco contava chi avesse giocato. C’e’ un motivo per cui io sono solamente un commentatore da bar. Non avevo calcolato il fattore Allegri. Onestamente non vorrei un altro allenatore. Penso che Allegri sia il migliore in circolazione e perfetto per la Juve. Spero che la dirigenza sia d’accordo con me e gli faccia un contratto per 10 anni alla Trapattoni. 

Ma appunto, e’ stato un sogno durato quasi 75 minuti. Peccato e grazie.

Pero’ non si dica, che e’  un rimpianto aver dato via Coman. Plusvalenza di 35 millioni e sopratutto il giocatore voleva andare. E che non si faccia la retorica dei “se” e i “ma”. E’ una logica del cazzo. Non e’ che se il Como prendeva Messi il nano sarebbe diventato Messi. Sarebbe diventato forse uno Zarate. Il giocatore deve avere talento ma e’ l’ambiente a farlo crescere. C’e’ una notevole differenza se a 14 anni ti alleni su campi perfetti, regolamentari con un fottio di allenatori specializzati a seguito o se ti alleni in un campo di patate di Como, con la nebbia e i geloni ai piedi.

 

 

 

 

Annunci

024 – Aspettando la settimana prossima

L’unica cosa positiva di giocare al venerdi’ e’ che ci si puo’ concentrare a tifare Leicester nel weekend.

Dico, e’ un caso che Berardi non gioca mai contro la Juve? Dove sono i malpensanti? La saga di Berardi e’ una rottura di coglioni che dura da 3 anni. Il suo procuratore deve essere parente di Alex Manzoni. Opzionato, venduto indietro e ora il presidente dei siliconi tricolori dice che lo vende solo per soldi. La Juve non dice niente. Che c’e’ da dire? Di fatto c’e’ che il ragazzo non sembra allettato all’idea di venire a Torino. Come disse il Real quando Robinho scelse i soldi di Manchester al grido di sono molto felice di essere un giocatore del Chelsea “non possiamo di certo impedire che il sogno di Robinho di passare dal Real a un club mediocre si realizzi”. Per cui se Mimmo vuole andare a Milano…

Che il polipo resti o che vada via la 10 deve andare a Dybala. Il suo gol mi ha ricordato Del Piero in versione cerbiatto champions league 95/96 [e non quello creatinato modello Bruno Sacchi (ragazzi della terza C)].

E a proposito di Sacchi. La scorsa estate si era beccato del razzista per non mi ricordo cosa. Aveva giurato che non avrebbe parlato piu’ e invece… Io senza dubbio non tolgo meriti a Sacchi ma ritengo comunque quel Milan un’invenzione di Berlusconi, per un decennio una delle persone piu’ innovative ed intelligenti del panorama calcistico mondiale. Intuizioni come Sacchi e poi Capello sono cose mai viste prima o dopo. Ora, c’e’ anche da aggiungere che la nazionale di Sacchi e’ stata la piu’ brutta degli ultimi 40 anni. Ha fallito il suo ritorno al Milan, ha fallito a Madrid sponda Atletico e pure con ruolo marionetta in sponda Real. Cio’ non toglie nulla da quello che ha fatto al Milan ma penso che l’umilta’ che il Sacchi-Crozza ha predicato per anni sia venuta a mancare. Lo trovo anche simpatico il paragone con il Rosenborg ma era ovvio che avrebbe acceso polemiche inutili. Ovviamente Sacchi dice di essere stato frainteso e ad Allegri non frega un cazzo e gli ha dato del vecchio. vabbe’. Non so neanche perche’ ne ho parlato. Forse per far passare i minuti visto che questo ultimo pezzo di partita e’ vissuto con svaccata sofferenza dai bianconeri.

Partita abbastanza scialba ma e’ inevitabile che l’appuntamento con il Bayern distragga molto. Gli obiettivi erano vincere e per Buffon di battere il record d’imbattibilita’. Da notare di nuovo che Zaza non e’ stato utilizzato e mi sembra inevitabile che a fine stagione sara’ divorzio. Peccato. Leggo anche di Cavani che fonti di mercato vogliono vicino alla Juve. Molti lo descrivono come un giocatore pigro. A me piace molto ma mi aspettavo una media da 30 gol a stagione in Francia visto che praticamente il PSG fa campionato a parte. Inoltre ha 29 anni – troppi. A me piace molto Icardi ma per ovvi motivi non arrivera’ mai.

Un paio di righe su Antonio, il bisbetico domato. Non gli auguro nessuna fortuna al ristorante da 100 euro. Ha lasciato la Juve in un modo che non si addice a chi e’ stato prima capitano e poi grande allenatore. Ha lasciato alla Schettino. Non mi mancano i suoi isterismi, le sue euro scuse e neppure le sue associazioni di stampo truffaldino. Insomma, ognuno per la sua strada. Pare che Paratici chiedera’ Oscar e Cuadrado. Non voglio nessuno dei due con pari passione ma interessante sara’ come si schierera’ Conte. Mah, cazzate – un po’ come giocare di venerdi’.