008 – Dieci e’ il nuovo tre

Screen Shot 2015-11-23 at 8.34.25 AMMi sono svegliato di buon umore, sono andato sul sito della Gazzetta e il titolone gridava “Hernanes tornera’ nel 2016”. Si vede che l’esclamativo nella tastiera non funzionava ma visionari come me ne hanno visti almeno 3 – tutti revocati.

Immagino la redazione della Gazza con gente ubriaca a colpi di lambrusco e grissini del Lidl. In un mondo ideale a Gennaio il titolo sara’ “Hernanes al Bayern per Goetze + 15 milioni”. Sognare e’ legittimo.  Bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Quando compri un biglietto della lotteria sei un vincente fino a quando annunciano che il vincitore non sei tu. Comprare un biglietto sapendo di non vincere sono soldi buttati.

3 anni fa la lotteria Americana arrivo’ a 900 millioni di dollari come montepremio. Ho comprato 20 biglietti. Qualcuno vince quasi sempre ( in questo caso una vecchia di 75 anni, tipo l’ex compagna di classe di Mick Jagger). Invece dei nani da giardino si poteva comperare Messi e Cristiano Ronaldo e pure Mourinho. Invece ha dato molto, quasi tutto in beneficenza. Un po’ come Marotta quando ha dato 11 millioni all’inter e 18 all’Atletico. C’e’ gente che e’ buona dentro (specialmente quando i soldi non sono suoi).

Avere vinto 3 partite di fila senza sperare di vincerne 10 e’ futile. Ne parlavo con il mio amico italiano “voglio che vincano la Champions cosi’ finalmente la smetto con il calcio”. Nutro lo stesso sentimento.

A volte gli allenatori, quando perdono, dicono “ci sono anche gli avversari”. Direi che l’1 a 0 al Milan e’ anche frutto del fatto che il Milan e’ una squadraccia. L’azione del gol di Dybala e’ stata bella. Pogba ha scoperto un nuovo trucco e ora lo fara’ a ripetizione come un giradischi fino a quando due cose succederanno:

1- Raiola, dopo averlo paragonato alla Gioconda dira’ che Paul e’ come il Louvre.

2-  Paul incontra un Montero a caso di difensore che li tatuera’ le gambe con i suoi tacchetti in assetto ghiaccio.

C’e’ il rischio che Marotta abbia un’opinione sul punto 1, o 2…o entrambi e rilasci dichiarazioni del tipo… ah, lasciamo perdere Marotta mi spiazza sempre… E’ il re delle dichiarazioni fuori luogo.

Ma tornando al gol, i tizi della Juve sembravano foche al circo inviperite mentre quelli con la maglia rossonera erano immobili come  paletti da slalom. L’azione non era particolarmente veloce, nessuna interazione con gli avversari e un portiere che sara’ pure promettente ma – bello di papa’- esci da quella cazzo di porta no? Anzi resta li cosi’ vinciamo (ma in nazionale devi uscire e chiudere lo specchio).

Donnarumma sara’ anche il futuro ma puo’ essere il presente solamente in una squadra mediocre come il Milan. Una squadra che obiettivamente ha pochissime speranze di andare in Champions League. Nel 1995, Buffon esordi’ contro un Milan vero in un campionato dal tasso tecnico elevatissimo. Esordi’ e fece la differenza. Al momento Donnarumma e’ un fenomeno mediatico. E’ li perche’ il suo brand ha potenzialita’ enormi e perche’ la competizione al Milan e’ pressoche’ inesistente. Ma fa un’errore a partita – non e’ ancora completo.

Con l’infortunio di Evra Alex Sandro avra’ piu’ chances, chances che altri, tipo Rugani, non hanno ancora. La speranza e’ l’ultima a muorire ma qui il bicchiere e’ decisamente mezzo vuoto.

E’ abbastanza evidente che uno tra Zaza e Mandzukic e’ di troppo, specialmente se arriva un trequartista. Ma a Oscar preferisco Saponara. A qualsiasi brasiliano preferisco Padoin o mia nonna o giocare in 10.

E poi c’e’ il caso Berardi. E’ possibile che i due giocatori italiani piu’ promettenti degli ultimi anni sono delle emerite teste di nerchia? Balotelli, a 25 anni, e’ gia’ un ex giocatore ma per Berardi c’e’ speranza. Si dice che lui la Juve non la vuole. Penso che se non si calma nessuna grande squadra vorra’ lui. 3 espulsioni dirette e 71 gialli possono essere tollerati a Sassuolo ma t’immagini  vederlo tirare gomitate in semi finale al Bernabeu o all’Allianz Arena? C’e’ il rischio che diventi il nuovo Gilardino o Signori. Re delle squadre di mezza classifica ma incapace di misurarsi a livello mondiale.

Allegri sarebbe un allenatore perfetto per la sua crescita – potrebbe gestirlo come Morata l’anno scorso e quest’anno con Dybala.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...