002 – Inter-Juve, ne hai da fare di strada bimbo…

pogbainterjuve

San Siro – il match e’ finito da 10 minuti.

Eccolo li, 0 a 0 a San Siro. Non mi lamento anche se potevamo sicuramente fare bottino pieno. É mancato molto l’attacco, Morata chiaramente fuori forma e Zaza si é perso dopo un ottimo inizio. L’Inter ha giocato un ottima partita, alla fine guardando le occasioni il pareggio mi sembra il risultato più giusto. Si vede chiaramente che abbiamo il potenziale da grandissima squadra, se Khedira la metteva dentro nel secondo tempo e uscivamo da Milano con 3 punti era un capolavoro. Mi dispiace vedere Pogba gigioneggiare a centrocampo: quando non corre ed é lezioso non é utile alla squadra e diventa controproducente. Assurdo il primo tempo che ha fatto il francese. Dybala era al primo viaggio intercontinentale e giustamente Allegri l’avrà visto un po’ stanco e ha preferito Zaza che è stato encomiabile per il lavoro che ha svolto (ma non basta devi buttarla dentro). Siamo chiaramente sbilanciati a destra: impensabile non insistere su un Cuadrado in forma smagliante. La vespetta colombiana salta l’uomo che è un piacere. E’ stato sfortunato nei cross che venivano sempre deviati dall’ottima difesa interista. Reparto arretrato come sempre granitico: Chiellini al solito non molla un cm, Bonucci, a parte una leggera sbavatura nel secondo tempo ha giocato molto bene. Una menzione speciale per Barzagli che continua a stupirmi: alcuni recuperi hanno fatto ribollire la curva juventina. In attesa che ci facciano uscire da San Siro ti saluto!

E ora e’ il mio turno. Dovrei scrivere qualcosa ma ho trovato uno slide show sulle protagoniste di Baywatch “then and now”. Gia’, ieri e l’oggi. Come e’ cambiato Pogba. Quest’anno sta giocando alla Vidal versione 2014/15. Non ha voglia, e’ lezioso, a volte si ricorda di essere un fuoriclasse e ne scarta 4 come avvenuto ieri nel secondo tempo ma la maggior parte del tempo e’ irritante e superficiale. E l’adidas li ha pure dato la 10! Il ragazzo ha probabilmente bisogno di stimoli nuovi. Di sicuro l’anno prossimo, di questi tempi stara’ giocando altrove.

Il vantaggio di avere Pogba in campo e’ quello di avere Hernanes in panchina. Direi palese la bocciatura del profeta ma si sa, i colpi all’ultimo minuto sono solo per la coscienza e la piazza. Un po’ come Cuadrado che si’ funziona ma sbilancia completamente la squadra sulla fascia. Sfigato o no il dato di fatto e’ che non sono arrivati cross decenti da lui, ha avuto due occasioni per tirarla di prima ma sembra che abbia le scarpe impiastricciate di mou, tiene troppo la palla.

Zaza sembra Anelka. Ha la barba da terrorista islamico, lo sguardo di chi gli hanno appena bombardato casa, il taglio di capelli alla Vialli (come se bastasse di fare di lui un vero nove) e il broncio di chi era piu’ felice al Sassuolo. Ad ognuno la sua dimensione, vedi Giovinco. Nel primo tempo ha tentennato su occasione ghiotta ghiotta. Vedo per lui un futuro bianconero alla Di Vaio o alla Miccoli.  Zaza, quando qualcuno ti lancia, devi fare cos’i’, capito?

Juve – Parma, Uefa Final, 1995

Khedira e’ un signor giocatore e di certo non e’ compito suo fare gol anche se e’ sembrato piu’ difficile centrare il palo che altro.

In tempi di rinnovi Barzagli ha sfoderato un’eleganza e sicurezza alla Baresi. Ok, aveva uno dei tanti “ic” dell’Inter contro ma tant’e’. Io resto del partito “dov’e’ finito Rugani”. Dall’italia mi dicono che l’obietto e’ non bruciarlo come un Criscito qualsiasi ma e’ Ottobre inoltrato e il ragazzo ha fatto solo 15 minuti.

Sono anche iscritto al partito “i brasiliani non sono cosa da Juve”. E di fatto sono tutti in panchina. Sai che samba nell’area tecnica con Neto, Rubinho, Hernanes e Alex Sandro? Quest’ultimo  trattato come se fosse un dodo. A 25 milioni, non giovanissimo e con esperienza internazionale decente ci si chiede perche’ Evra’ e’ ancora titolare. Il prezzo dovrebbe garantire anche una discreta personalita’ e capacita’ di inserimento.

Pensavo che lo scudetto fosse fattibile. In parte lo penso ancora. L’inter e’ poca roba, la Roma si fara’ male da sola e Miha non mangera’ il panettone. La Juve sembra un circuito elettrico difettoso. Si accende per 20 secondi, fa girare la palla come un flipper e poi si spegne in attacco. E c’e’ chi sempre e comunque grida Tevez Tevez, come se fosse un placebo universale.

Tevez e’ un mercenario dal cuore d’oro. Non voleva restare, e’ inutile dire che bisognava trattenerlo ad ogni costo. Stiamo pur sempre parlando di un giocatore cha a Manchester ha deciso di non giocare a calcio per un anno. Quello che manca in attacco e’ una chiara gerarchia e si denota da una certa frenesia sotto porta tipica dei precari che devono guadagnarsi la conferma. Un eccesso di volonta’ e insicurezza. Questo e’ il campionato piu’ vincibile degli ultimi 10 anni. E’ bellissimo vedere la Fiorentina in testa con il Napoli giocare un gran calcio. A maggior ragione la Juventus ci deve credere perche’ ha molta piu’ esperienza lassu’. Ha una panchina lunga il doppio degli altri ma al momento ha un coraggio di burro e c’e’ troppa pressione mediatica con troppi giornalisti che sparano sentenze a raffica. Dal caciottaro qualunquista Bocca al cacciapalle di professione, al secolo Bucchioni.

Lo ha detto anche Bonucci “bisogna vincere, gli alibi sono da perdenti”. Caro Leo, io m’impegno a non scrivere che Melo doveva essere espulso a inizio secondo tempo e voi provate a vincere 3 gare di fila, ok?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...